Oggi e domani verrà presentata ufficialmente la nuova Subaru Forester.

La novità principale è il cambio Lineatronic CVT anche per la versione con Boxer Diesel, ma sono tanti i piccoli dettagli che rendono il nuovo modello più accattivante ed elegante.

Le modifiche per il 2015 riguardano la gamma (prezzi “tagliati” fino a circa 3.000 euro), il nuovo sistema multimediale e l’arrivo del cambio automatico, di tipo CVT, per il motore a gasolio (ora Euro 6).

Quest’ultimo, come quelli delle versioni a benzina, deriva da quello della Outback ed è abbinato a un sistema di trazione integrale più raffinato rispetto a quello delle “sorelle” manuali: la coppia fra i due assi (in condizioni normali di marcia, il 60% della coppia raggiunge le ruote posteriori) viene ripartita non tramite un giunto viscoso ma mediante un pacco di frizioni a controllo elettronico, più rapido nell’intervento.

Le Forester con cambio Lineartronic montano anche il sistema X-Mode che grazie all’elettronica permette, premendo un pulsante, di mantenere costante la velocità nelle discese e nelle salite più ripide fino a 40 km/h.

Nell’abitacolo lo spazio abbonda in ogni direzione e il guidatore gode di una buona visibilità grazie agli ampi vetri, ai montanti sottili e ai retrovisori “extralarge”. Confermati i comandi a pulsanti e rotella per il “clima” bizona: grandi, pratici da usare e facili da individuare.

Nuovi sono invece i comandi al volante e il sistema multimediale con navigatore (di serie nella Sport Unlimited), che ci ha convinto per la facilità d’uso, la rapidità di risposta ai comandi e per lo schermo di 7 pollici, luminoso e ben definito.